Attività consiliare

La mia attività di consigliere a Febbraio

 Carissimi anche questo mese vi riporto il mio contributo politico e istituzionale, nel rispetto di rappresentanza dei diritti di cittadinanza.

Voglio iniziare la mia relazione condividendo con voi innanzitutto un messaggio di vicinanza e solidarietà a tutti i cittadini che stanno attraversando questo difficile momento.

Sento il dovere di comunicare che il gruppo consiliare da me rappresentato, si sta impegnando   come interlocutore e promotore di una serie di richieste urgenti e di iniziative sia per tutelare la salute della collettività e dei lavoratori che in questo periodo sono esposti al covid 19, sia per attivare misure urgenti a sostegno dell’economia locale che sta subendo un inevitabile tracollo.

Per tali motivi, appena saputo della diffusione del coronavirus, nel nostro paese e nella nostra città, ho immediatamente richiesto al Sindaco, al Segretario e al Vice Segretario   Generale, e ai dirigenti preposti, diversi interventi, quali:

1.Misure urgentissime a tutela della salute, per coronavirus, dei lavoratori, che riguardano:

– l’interdizione provvisoria di accesso ai turisti di Palazzo delle Aquile, fino a cessate emergenze.

– la sanificazione di tutto il palazzo e degli altri uffici comunali;

-l’igienizzazione quotidiana e non alternata di tutti gli uffici (stanze, scrivanie e degli altri strumenti di lavoro);

-l’igienizzazione costante dei pochi bagni presenti (preferibilmente ogni ora), riportando nelle tabelle orarie dietro i bagni, l’attività di pulizia via via espletata dal personale Reset;

-dotazione di materiali necessari (disinfettanti, ecc.) per il personale Reset addetto alle pulizie ad oggi insufficienti per garantire la corretta igiene.

  1. misure urgenti a tutela della salute, per coronavirus, dei lavoratori del Comune e delle Aziende partecipate, che riguardano:

-la disposizione di un’adeguata e maggiore igienizzazione dei locali, degli ambienti e dei bagni utilizzati dal personale negli uffici pubblici;

– per i lavoratori front office e degli altri operatori (come ad es. autisti Amat, polizia municipale, operatori ecologici ecc.) dotazione di dispositivi di protezione individuale (mascherine e guanti e saponi igienizzanti).

Ho chiesto inoltre insieme al collega Anello, subito dopo aver appreso dai quotidiani della diffusione del coronavirus a Palermo, al sindaco Orlando di riferire immediatamente in aula consiliare, in qualità di autorità sanitaria, per dirci come si sta preparando Palermo per fronteggiare l’emergenza.

Per un maggiore approfondimento sulle misure urgenti richieste per l’emergenza covid 19 https://www.palermomania.it/news/cronaca-e-politica/coronavirus-a-palermo-lega-mascherine-per-i-dipendenti-comunali-e-chiudere-palazzo-delle-aquile-e-musei-comunali-109956.html.

Inoltre, mentre la Sicilia, per non dire tutto il mondo, si interroga sulle misure da prendere per contrastare il coronavirus, è inaccettabile che la preoccupazione del nostro Sindaco sia stata quella di issare la bandiera della città di Palermo sulla nave Alan kurdi e di far diventare il porto di Palermo punto di riferimento per le operazioni di recupero dei migranti provenienti dall’Africa. Per questo ho chiesto, piuttosto, che venga subito in consiglio comunale a riferirci come si sta muovendo considerato che Orlando rappresenta ad oggi, la nostra autorità sanitaria locale https://www.ilsicilia.it/palermo-la-lega-mentre-ce-il-coronavirus-il-sindaco-orlando-pensa-ai-migranti/ .

Proposte Ordine del Giorno in Consiglio Comunale

1.Una per far fronte all’emergenza coronavirus, al fine di attivare misure di sostegno al comparto del turismo locale (strutture ricettive extra ricettive, commerciali, ecc.), e in soccorso alle imprese dell’intero territorio palermitano e siciliano, per evitare la chiusura delle attività turistiche locali e il licenziamento del personale, prima che l’onda lunga delle cancellazioni si trasformi in una catastrofe per il sistema economico locale. Per un approfondimento https://www.google.com/amp/s/www.liberoquotidiano.it/news/politica/13569281/coronavirus-gelarda-lega-a-palermo-unica-vittima-e-il-turismo.am.

2.Una per intitolare la via os6 a Norma Cossetto, in occasione della giornata del ricordo in memoria delle vittime delle Foibe, la giovane studentessa universitaria massacrata dai partigiani di Tito, la cui storia è emblematica dei drammi e delle sofferenze delle donne, colpevoli spesso di essere mogli, madri, sorelle o figlie di persone ritenute condannabili dal regime, tra il 1943 e il 1945, molte delle quali vennero catturate e uccise come lei.

Per il gruppo Lega era doveroso inoltre partecipare alla cerimonia, che si è tenuta in memoria alle vittime delle Foibe, per troppo tempo dimenticate https://www.ilsicilia.it/cerimonia-della-lega-a-palermo-foibe/.

Nella commemorazione del Giorno del Ricordo, istituita il 10 febbraio alle ore 17, la Lega ha ricordato i martiri delle foibe con una deposizione di fiori e momento di preghiera, a Villa martiri delle foibe, giardino in via Ludovico Bianchini quartiere San Filippo Neri (zen), spazio richiesto e monumento innalzato dall’associazione ANVGD Palermo nel 2010, per un maggiore approfondimento https://www.ilsicilia.it/palermo-la-lega-commemora-i-martiri-delle-foibe-e-gli-esuli-al-monumento-dedicato/

Accesso atti

Ho richiesto al Dirigente del Settore Edilizia Privata, la documentazione relativa alle istanze pervenute allo Sportello Unico e alle concessioni per “costruire”, rilasciate dal Comune di Palermo negli anni 2018-2019.

 Interrogazioni depositate al Consiglio Comunale

Nella prima ho chiesto al Sindaco di conoscere il numero di richieste   presentate dai cittadini al Comune di Palermo, per costruire, e il numero di permessi rilasciati dallo Comune negli anni 2018 e 2019. Ho chiesto, inoltre, di sapere quante pratiche sono state lavorate complessivamente, quante di queste pratiche non sono state ancora evase e quanto ha incassato il Comune dagli oneri di costruzione degli ultimi due anni a fronte delle concessioni date.

Nella seconda, dopo aver appreso della chiusura con ordinanza del Comune di Palermo, dell’ennesima casa di riposo per maltrattamenti agli anziani ospiti, ho chiesto al sindaco di sapere che tipo di controlli gli organi di competenza di codesto Comune hanno attivato nell’ultimo triennio nei confronti delle case di riposo sia pre -apertura, che post e con quali esiti. Ho chiesto inoltre il numero delle case di riposo accreditate dal comune di Palermo nell’ultimo triennio, e il numero di verifiche fatte alle strutture. Ciò è necessario per rafforzare i meccanismi di controllo a tutela degli anziani fragili.

Nella terza ho chiesto al Sindaco di sapere quante sono le centraline di rilevamento dell’inquinamento atmosferico che ci sono a Palermo, chi le gestisce, se le centraline sono a norma con gli standard nazionali ed europei. Ho chiesto inoltre di conoscere i dati mensili medi degli ultimi tre anni di tutte le centraline di rilevamento dell’inquinamento di Palermo.

Area tutela salute pubblica

nonostante abbia più volte rappresentato i gravi problemi igienico-sanitari  del cimitero Santa  Maria dei  Rotoli attraverso  interrogazioni  e richieste presentante nel 2019, ho fatto una nuova segnalazione  al Responsabile del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria, aI Responsabile del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità(NAS), e ai dirigenti degli uffici comunali competenti, considerate le continue denunce dei familiari che lamentano, non solo lo strazio di vedere le salme dei   propri  cari  ammassati  nel  deposito, per tanti  mesi,  senza una degna sepoltura, ma anche  l’aria insalubre dovuta  allo  stato  di  decomposizione  dei  poveri  defunti, che mette a rischio la salute collettiva. Per un approfondimento http://www.palermotoday.it/social/segnalazioni/cimitero-rotoli-degrado-deposito.html.

Area Mobilità e Sicurezza Stradale

Ho fatto un sopralluogo per verificare di persona lo stato dei lavori a rilento sul ponte Bailey. Inaccettabile intanto che i lavori siano cominciati dopo oltre un mese dalla chiusura, ma soprattutto che da fine dicembre via Oreto sia nel caos più totale. Ecco la mia denuncia in diretta facebook https://www.facebook.com/911961728894076/posts/2745250755565155/.

Inoltre ho sollecitato con urgenza il Sindaco di Palermo, all’Assessore Urbanistica, Ambiente e Mobilità e al Comandante della Polizia Municipale   per risolvere il problema della viabilità nella zona del Ponte Oreto,  a causa  della mancanza di   agenti della Polizia Municipale, necessari per regolare la viabilità della strada in questione, fortemente peggiorata dopo la chiusura del Ponte Bailey, al fine e ripristinare immediatamente il servizio di verifica e controllo della viabilità almeno in orario antimeridiano, poiché  l’eccessivo traffico veicolare contribuisce ad aumentare i livelli di smog nell’aria, ormai insalubre e nociva per la collettività e crea notevole disagio per coloro che si devono recare a lavoro o accompagnare i figli a scuola  e per coloro che usano i mezzi pubblici che transitano con notevole ritardo a causa del traffico. Potete leggere il mio contributo in questo articolo https://www.blogsicilia.it/palermo/procedono-lentamente-i-lavori-sul-ponte-bailey-ancora-caos-in-via-oreto-vogliamo-tempi-certi-riapertura-foto/518115/.

Il mio intervento in consiglio comunale oggi, dove affronto il  problema della Rap, anche riguardo alla mancata manutenzione stradale che compete alla stessa municipalizzata https://www.facebook.com/911961728894076/posts/2756417507781813/.

E sempre a proposito di manutenzione strade, ho appreso che in Via Santa Maria di Gesù, a causa del marciapiede rotto è caduto l’ennesimo cittadino e per le ferite, trasportato in ospedale. E’ vergognoso che, nonostante abbia più volte segnalato e denunciato la situazione dei marciapiedi rotti, delle buche profonde pericolose, e delle strade cittadine dissestate, si verificano ancora incidenti soprattutto per i pedoni.  Oltre alla sicurezza dei cittadini, che sono in pericolo anche quando camminano a piedi, specialmente anziani e bambini, vi è anche un altro problema economico per le casse comunali, poiché ogni anno il Comune di Palermo, paga milioni di euro per rimborsare le vittime stradali http://www.palermotoday.it/cronaca/cade-marciapiede-via-santa-maria-di-gesu-ferito.html.

Per un maggiore approfondimento potete leggere la denuncia fatta con il collega Anello, sulla totale mancanza di manutenzione stradale a Palermo, che ha ridotto ormai la città in “un colabrodo”. Ad aggravare la situazione è anche la mancanza di controllo sui numerosi scavi da parte di alcune ditte esterne, che dovrebbero essere poi controllati dalla stessa amministrazione comunale che non ha uomini e mezzi per farlo https://www.ilsicilia.it/gelarda-e-anello-lega-palermo-e-un-colabrodo-la-rap-non-usa-i-fondi/.

Inoltre una mia riflessione sul perché Palermo è piena di buche stradali.  L’amministrazione comunale non è stata in grado di spendere le somme destinate alla manutenzione stradale. Dei 25 milioni di euro stanziati tra 2018 e 2019 in bilancio, siamo stati in grado di spenderne appena il 30%. Il nostro video: https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=2335305930094588&id=911961728894076.

Area Verde e decoro urbano

A tutela del decoro urbano e dell’ambiente ho fatto anche questo mese, diverse richieste, di intervento immediato di rimozione, pulizia e bonifica al Sindaco, all’Assessore Catania, al Comandante della Polizia Municipale e agli organi della Rap, grazie alle segnalazioni che mi sono arrivate dai cittadini che lamentano la perenne discarica abusiva di rifiuti ingombranti abbandonati da incivili lungo le strade di Via P. Geremia, di Via Guadagna ecc,  oltre alla sporcizia accumulata  vicino al plesso scolastico Alongi, per il mancato spazzamento, dove bambini e genitori percorrono quotidianamente la strada in mezzo all’immondizia.

Il mio sopralluogo con diretta facebook in Via dei Cantieri, una delle strade sporche più volte segnalate https://www.facebook.com/gelardaigor/videos/665846997555873/. Dopo il mio video di denuncia, via dei Cantieri è stata completamente spazzata. Pulita così, affermano ii residenti, non la vedevano da tantissimo tempo https://www.facebook.com/gelardaigor/videos/560663007874755/.

Ho chiesto un intervento del Responsabile del Verde Urbano per dei ficus inchiodati con tavole di legno Piazza Nicola Colajanni, nel quartiere Ballarò, al fine verificare la situazione rappresentata, di conoscere le motivazioni e le finalità per le quali sono stati a inchiodati gli alberi e se era necessario inchiodarli.

E altro ancora…

Sono orgoglioso di aver contribuito in consiglio comunale, in quanto appartenente al corpo della Polizia di Stato, a sbloccare la situazione della cittadella della Polizia di Via Pitrè. Grazie alla delibera votata da me e dagli altri consiglieri, la Polizia di Stato può finalmente iniziare il trasferimento dei suoi uffici presso la cittadella https://www.monrealepress.it/2020/02/06/palermo-ora-la-polizia-ha-la-sua-cittadella-ok-dal-consiglio-comunale/.

Un’altra iniziativa di cui sono fiero è stato quella di avere accompagnato l’ex Ministro dell’Interno Salvini, presso il Commissariato di Polizia Oreto,che opera in condizioni di difficoltà e disagio, in occasione della sua visita alla Questura di Palermo https://www.palermotoday.it/cronaca/intervista-salvini-questura-passeggiata-ballaro-video.html.

Giornate importanti per il nostro gruppo politico in Sicilia, in quanto il nostro ex premier è stato anche nella sede dell’Ars, l’assemblea regionale, per battezzare il gruppo della Lega e ha incontrato il pubblico c/o il Teatro Al Massimo in piazza Verdi , ecco la diretta facebook per chi vuole vedere il suo interventohttps://www.facebook.com/gelardaigor/videos/189971839056981/

Gli eventi programmati in città con la partecipazione  di  Salvini, si sono conclusi, con una cena allarga a circa 400 persone, a cui hanno partecipato anche l’ex vice premier il senatore Stefano Candiani,  alcuni  sindaci siciliani  della Lega, il gruppo consiliare comunale, e altri nostri iscritti https://www.palermomania.it/news/cronaca-e-politica/400-persone-presenti-alla-cena-con-salvini-109682.html.

Altra iniziativa importante è stato il convegno organizzato dalla Lega sul tema “Prescrizione e riforma della giustizia”, a cui ho partecipato in doppia veste, di responsabile enti locali Lega Sicilia occidentale e dirigente nazionale del sindacato di polizia Coisp, insieme al Presidente della commissione Giustizia al Senato, Andrea Ostellari, a Stefano Santoro, avvocato del foro di Palermo; Francesco Greco, avvocato e componente del Consiglio nazionale forense; Bartolomeo Romano, ordinario di diritto penale all’università di Palermo; e le parlamentari europee Francesca Donato e Annalisa Tardino https://www.palermomania.it/news/comunicati-eventi/visita-a-palermo-del-presidente-della-commissione-giustizia-al-senato-ostellari-109719.html, https://www.ilsicilia.it/iniziativa-della-lega-con-il-senatore-ostellari-sulla-riforma-della-giustizia/.

Sempre in tema di sicurezza e giustizia, io e gli altri rappresentanti del gruppo consiliare lega abbiamo espresso la nostra solidarietà al giovane senegalese aggredito a Palermo, condannando con fermezza qualsiasi episodio di violenza, a maggior ragione se è a sfondo razziale. Purtroppo, negli ultimi mesi il ‘branco’ ha colpito più volte a Palermo, prendendo di mira indistintamente giovani e anziani, uomini e donne senza badare al colore della pelle https://www.iltempo.it/news-adn-kronos/2020/02/10/news/palermo-senegalese-aggredito-lega-episodio-vergognoso-citta-tutt-altro-che-sicura-1278477/.

Dopo la brutta vicenda di corruzione che colpisce da vicino il Comune e il Consiglio Comunale,  la mia intervista sulla  necessità di avere un sistema di legalità. Che la giustizia faccia il suo corso https://www.google.com/amp/s/amp.palermotoday.it/politica/arresti-corruzione-comune-reazioni-lega.html.

Legalità ripristinata

Finalmente il cancello abusivo che si trovava nel palazzo dove vive, tra gli altri, anche l’assessore Giusto Catania, è stato rimosso. Grazie alla trasmissione delle Iene che ha colpito ancora una volta e grazie a una interrogazione della Lega di Palermo in cui abbiamo chiesto conto e ragione al sindaco della vicenda. La legalità è stata ripristinata e la magistratura ha stabilito che non si può risalire al responsabile della posa del cancello.

 

Attività Produttive

Grazie al lavoro svolto dalle commissione competente di cui faccio parte e dai capigruppo, finalmente è stato approvato un regolamento sui “dehors” che viene incontro sia alle esigenze dei residenti con quelli degli utenti e delle attività commerciali. Potete leggere le nuove modifiche apportate https://www.ilsicilia.it/palermo-approvato-il-regolamento-dei-dehors-a-palazzo-delle-aquile/.

La mia diretta sui lavori al porticciolo S. Erasmo, per rafforzare la struttura del porto, dopo le mareggiate che l’avevano danneggiato https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10219879830578660&id=1607825465.

Attività social media

Una mia riflessione sull’emergenza coronavirus. Buona lettura https://www.rosalio.it/2020/02/24/coronavirus-in-italia-niente-panico-ma-un-po-di-sana-paura-ci-potrebbe-aiutare/

 

Le mie dirette sulla pagina facebook sugli interventi in Consiglio Comunale.

Ho organizzato una diretta streaming sulla mia pagina facebook con esperti virologi e medici per fornire informazioni alla cittadinanza sull’emergenza coronavirus.

Per chi non ha avuto tempo di guardare la diretta, qui c’è il link per guardare l’interessantissimo incontro con medici esperti sul coronavirus https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=226350998520310&id=911961728894076

Continua, infine, la mia rubrica su Radio Action che parla di sicurezza e che si chiama “Palermo città sicura”, oltre ad essere ospite su Radio Time alla trasmissione Time Magazine di Massimo Pisciotta e Mario Caminita

http://www.radiotime.it/time-magazine-intervista-igor-gelarda-27-02-2020/.

Seguitemi anche sul mio blog www.igorgelarda.it per verificare le vostre segnalazioni.

Tags
Mostra di più

Articoli correlati

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: