Attività sul territorio

Resoconto attività politica Luglio 2018 – Gennaio 2019

È arrivato il momento di condividere con voi il percorso di cambiamento che ho intrapreso con la “Lega Salvini Premier” in questo primo semestre, fase di una rinascita “politica” che ha le sue fondamenta nelle azioni politiche, istituzionali e territoriali portate avanti grazie ai cittadini e agli attivisti che puntualmente interagiscono con me.

Fondamentali sono stati i gazebi appositamente montati, gli incontri e le assemblee, strumenti che utilizziamo per incontrare direttamente i cittadini, per ascoltare le vostre proposte e per informarvi delle attività programmate.

Necessari sono stati inoltre i mezzi di comunicazione come i social network (la pagina fb Igor Gelarda e il sito web www.igorgelarda.it), l’email igor.gelarda@comune.palermo.it, per un’azione partecipata, implementata  e avviata per un cambiamento civico e migliorativo della nostra città e della nostra amata Sicilia.

Abbiamo ufficialmente  avviato la nuova casella di posta elettronica istituzionale del gruppo consiliare: legasalvinipremier@comune.palermo.it, alla quale potranno essere indirizzate tutte le vostre  segnalazioni e proposte.

Per me è importante verificare insieme a voi, in totale trasparenza e responsabilità, le azioni portate avanti finora, perché credo in un’attività politica che restituisca alla cittadinanza gli obiettivi posti all’inizio del mandato consiliare e gli impegni che mi sono assunto quando ho deciso di intraprendere il percorso politico.

Un segnale importante di riconoscimento del lavoro svolto, con meticolosità e determinazione e di fiducia per la serietà del mio lavoro è stata la nomina in qualità di Responsabile del Partito per gli   Enti Locali – Sicilia, che non va a contrastare gli impegni assunti in Consiglio Comunale, ma rappresenta un’opportunità di crescita politica che ho colto con molto orgoglio e gratitudine, che si sposa con il mio percorso istituzionale, frutto dell’impegno quotidiano nei confronti dei miei elettori e dei cittadini.

Vi riporto un breve quadro sintetico riassuntivo delle attività svolte in questo semestre, ma che potete leggere in modo approfondito nelle relazioni mensili che puntualmente pubblico sui social network

 N.22 Interrogazioni/ Mozioni presentate al Consiglio Comunale:

  1. Sulla situazione di degrado del Campo Nomadi della Favorita a Palermo.
  2. sulla gestione della Moschea Sunnita, sita nel centro storico di Palermo, assegnata alla comunità tunisina.
  3. per conoscere in modo dettagliato e approfondito le modalità e le tipologie degli incidenti stradali a Palermo nel 2017, per l’analisi delle cause e per la messa in sicurezza stradale al fine di prevenire futuri incidenti (e far diminuire soprattutto il tasso di quelli mortali).
  4. per conoscere i costi e i flussi turistici di Manifesta 12, i criteri e le procedure delle somme erogate e le risorse umane utilizzate per il suddetto evento.
  5. per sapere gli esiti della richiesta effettuata dalla Lilt (Lega Italiana Lotta ai Tumori) all’Amministrazione Comunale, circa il pagamento dei canoni di locazione dovuti, attraverso l’istituzione di servizi di prevenzione oncologica da erogare alla fascia di cittadinanza più bisognosa.
  6. per richiedere al Sindaco la relazione tecnica sugli accertamenti, gli strumenti utilizzati e le verifiche effettuate sullo stato di degrado di ponti, viadotti, cavalcavia, e di altre infrastrutture urbane, per la predisposizione degli interventi necessari per la loro messa in sicurezza.
  7. sulla struttura accreditata La Culla di Alice”, al fine di procedere alle opportune verifiche sui requisiti previsti dalla normativa vigente, a tutela dei minori inseriti e dei lavoratori.
  8. sulla tutela e valorizzazione del Genio di Palermo al Garraffo, considerata la necessità di azioni di manutenzione e di restauro, vista la situazione di degrado in cui si trova questo prezioso monumento.
  9. sulle anomalie relative all’illuminazione pubblica in alcune zone del centro palermitano.
  10. sul resoconto analitico su servizi, prestazioni, somme erogate dalla Fondazione di Manifesta 12, sui criteri di selezione degli artisti selezionati e i motivi di esclusione di artisti palermitani dal cartellone principale e altre specifiche relative all’evento di Manifesta;
  11. sul “P.E.B.A.” – Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche del Comune di Palermo, per conoscere se questa amministrazione ha adottato il Piano e gli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche realizzati e quelli previste fino al 2020.
  12. sulla dotazione organica della società Gesap, sulle assunzioni effettuate nel periodo estivo, sia in regime di part time che full time, i criteri utilizzati per l’assunzione del suddetto personale e i loro nominativi.
  13. Sull’aggravarsi della situazione del canile municipale e sulle necessarie azioni di tutela e benessere dei cani ospiti nella struttura fatiscente dell’ex mattatoio.
  14. sui comportamenti gravissimi tenuti dal Presidente della prima Circoscrizione e su come il Sindaco intende accertarsi e intervenire sui fatti accaduti in occasione dell’attività di controllo del territorio da parte degli agenti di Polizia Municipale durante una manifestazione tenutasi in data 8 e 9 ottobre presso ex cinema Edison.
  15. sull’aggravarsi della situazione di degrado ambientale, dovuto alla presenza di rifiuti soprattutto inquinanti non ancora recuperati, alla foce del fiume Oreto e sulle azioni che il Sindaco intende attivare per preservarlo dall’abbandono di ulteriori rifiuti.
  16. su come il Sindaco intende intervenire rispetto agli impegni presi dall’Amministrazione Comunale per liquidare le retribuzioni non versate agli operatori della Cooperativa Insieme per il servizio prestato nel 2016 presso lo Spraar di Palermo.
  17. sugli spazi pubblicitari automezzi Amat e sugli incassi effettuati dalla Azienda Amat SpA per il triennio 2015-2018.
  18. sui comportamenti offensivi tenuti, nei social network, dal dipendente comunale responsabile Ufficio Stampa del comune di Palermo, nei confronti del Ministro dell’Interno e sulla richiesta di avviare un procedimento disciplinare a seguito delle offese rivolte ad un’alta carica istituzionale.
  19. sul cattivo funzionamento e disservizi della piscina comunale, e su come il sindaco intende intervenire per la risoluzione dei continui problemi di manutenzione e quali garanzie intende fornire alle federazioni sportive affinché possano proseguire le manifestazioni importanti in programmazione e non trasferirle in altre piscine siciliane, considerato che tali eventi oltre ad essere vetrine importanti per la città, poiché prevedono la partecipazione di migliaia di sportivi, sono un indotto economico, in quanto coinvolgono strutture alberghiere, le ristorazioni e tutti i soggetti del comparto turistico.
  20. sul palasport di Palermo, ormai chiuso da circa 10 anni, a causa di una vergognosa gestione comunale, dopo essere stato inaugurato nel ’99 con oltre sei mila posti a sedere, utilizzato per eventi importanti quali ad esempio concerto degli storici deep purple o partite di serie A1 volley dell’Iveco Palermo, è andato in rovina a causa dei temporali e della mancata manutenzione, che hanno peggiorato la situazione e il suo decadimento strutturale. Non è chiaro se i lavori di manutenzione sono realmente partiti e quando si concluderanno, nonostante più volte annunciato dall’Assessore Arcuri la fine degli stessi già nel 2018 e i 13, 5 milioni di euro stanziati dal Comune e dal Coni per il risanamento del tetto e per i lavori di ristrutturazione interna del palazzetto e del campo da baseball.
  21. sulla scuola dell’infanzia pubblica Whitaker che accoglie circa 34 bambini di età compresa tra i 3 e i 5 anni, costretti a frequentare la scuola al freddo a causa di un guasto dei termosifoni da più di un mese, situazione che ha fatto ammalare i piccoli e restare a casa per lunghi periodi, a causa di bronchiti e febbre, senza ad oggi alcun intervento di riparazione nonostante i solleciti delle maestre e la segnalazione inviata dalla mia segreteria istituzionale.
  22. una mozione sulla proposta di compensazione del canone arretrato dovuto dalla Lilt, associazione che si occupa della prevenzione dei tumori, per la sede utilizzata di Palazzo Barone, di proprietà comunale.

Il mio impegno è stato anche di formulare una proposta di ordine del giorno da far sottoscrivere agli altri consiglieri comunale per trovare una soluzione a sostegno della Lilit.

N.7 Richieste di accesso atti

  1. Una riguarda la dotazione organica della società Gesap, il numero, i criteri utilizzati e i nominativi del personale assunto nel periodo estivo 2018;
  2. Una sugli spazi pubblicitari dei bus per il primo semestre 2018 e sugli incassi effettuati dall’Amat per la vendita dei suddetti spazi pubblicitari nel periodo 2015- 2018 e sui clienti morosi;
  3. Una sull’elenco dettagliato delle spese di viaggio e rappresentanza sostenute dal sindaco di Palermo per l’anno 2017-2018.
  4. relativo alle motivazioni sulla mancata posa del manto erboso e i tempi previsti per la posa dello stesso al Velodromo di Palermo.
  5. una per sollecitare il mancato di una per sollecitare il mancato riscontro relativo alle richieste di accesso atti sugli spazi pubblicitari automezzi Amat.
  6. relativo all’acquisizione del verbale e dell’audio su formato supportato riguardo all’intervento degli agenti della polizia municipale effettuato in occasione della manifestazione tenutasi presso i locali dell’ex cinema Edison in data 8 e 9 ottobre.
  7. Sulle autorizzazioni rilasciate ai venditori che si trovano ad occupare il suolo pubblico di Piazza Giulio Cesare, e sui controlli territoriali effettuati da vigili urbani, considerato che i pedoni sono costretti ad attraversare quotidianamente la strada percorsa dagli automobilisti poiché il marciapiede è occupato dalla merce dei venditori ambulanti.

Segnalazioni/richieste intervento

N. 65 Area Sicurezza – Manutenzione Stradale – Incolumità

Una delle principali tematiche della mia agenda politica continua ad essere la tutela e l’incolumità dei cittadini. Per questo motivo numerose sono le segnalazioni e i solleciti che vedono interessate sia le periferie che il centro storico, oltre le strade rese pericolose a causa degli scavi realizzati per l’open fiber, non ripristinate a regola d’arte. Tantissime, infatti, sono state le richieste che ho inviato al Sindaco, all’Assessore Marino, al Comandante della Polizia Municipale e agli uffici competenti, per la messa in sicurezza e la sistemazione del manto stradale, dei marciapiedi, di tombini, di basole divelte e buche profonde in diverse zone della città.

Altri disagi e pericolo per l’incolumità pubblica segnalati agli uffici riguardano il mancato funzionamento delle lanterne semaforiche, la segnaletica stradale oscurata o non chiaramente visibile agli automobilisti e la mancanza in alcune zone della città di illuminazione pubblica.

Ho segnalato anche la messa in sicurezza di alcuni edifici pericolanti privati e di problematiche varie di alloggi IACP.

Ho chiesto più volte verifiche nel rispetto della normativa vigente, in particolare dell’art. 23 del codice della strada, al Comando della Polizia Municipale e al Servizio SUAP, sugli impianti pubblicitari posizionati nei vari quartieri.

N. 10 Area Salute Pubblica

Una delle principali tematiche della mia agenda politica continua ad essere la tutela della salute pubblica e l’incolumità dei cittadini. Per questo motivo numerose sono le segnalazioni, solleciti ed esposti che vedono interessate sia le periferie che il centro storico, in particolare diverse richieste di rimozione eternit e rifiuti pericolosi inviati al Sindaco, al Comandante della Polizia Municipale, al Direttore di Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Palermo e all’Ufficio Ambiente. Inviate, inoltre, richieste all’Amap per il ripristino dei tombini dai quali fuoriescono liquami pericolosi per la salute dei residenti.

N. 90 Area Tutela del territorio- Decoro Urbano e Ambiente

In questi mesi sono arrivate continue lamentele dei cittadini residenti sia in periferia che nel centro storico, che segnalano la presenza sotto le loro case, vicino alle scuole, ai monumenti artistici importanti, e lungo le strade, spazzatura di ogni tipo, delle vere discariche a cielo aperto, simbolo di una vergognosa “Palermo Capitale della Cultura 2018“.

È proprio dal mio ufficio consiliare che sono partite una serie di richieste urgenti di intervento al Sindaco, all’Assessore referente, e ai vari organi di competenza, per la rimozione di cumuli di rifiuti di ogni genere con necessità di bonifica dell’intera area, per la presenza di materiali ingombranti (mobili, materassi, ecc.), cumuli di spazzatura abbandonata da tempo, oltre alle erbacce infestanti, e presenza di ratti, pericolosi per la salute pubblica.

Tante soprattutto le segnalazioni ed esposti fatti anche alla Procura sulla presenza nelle strade, anche vicino a luoghi abitativi o frequentati da adolescenti e bambini, di eternit, altamente nocivo per la salute collettiva.

Il mio impegno con La lega per la campagna di sensibilizzazione “Salviamo l’Oreto” dal degrado”. Tra le iniziative di sensibilizzazione ho organizzato una passeggiata ambientalista aperta ai cittadini, guidata dall’onorevole Viviani, biologo ed esperto di fauna acquatica.

Grazie all’impegno di tutti e alla raccolta firme, il fiume Oreto ha vinto il concorso “Luoghi del cuore del Fai”.

Riguardo le altre problematiche segnalate di cui mi occupo costantemente, non è possibile quantificare il mio impegno, in quanto me ne occupo personalmente, con video-denunce anche ai giornali, incontri per trovare soluzioni condivise con cittadini, assessori referenti, dirigenti, associazionismo, ecc.

Area Tutela Beni Culturali-Turismo

Tra le più importanti richieste, ho sollecitato il Sindaco e la Soprintendenza ai beni Culturali di Palermo al fine di intervenire con urgenza per la manutenzione, del Pontile Romagnolo, il restauro e la tutela del “Genio del Garaffo” di Palermo, completamente abbandonato da questa amministrazione.

Un’altra importante segnalazione per il grave degrado artistico-culturale riguarda Palazzo Marchesi, zona Ballarò, uno dei più bei palazzi del mandamento Palazzo Reale, nel cuore del centro storico di Palermo, per il quale ho richiesto interventi di manutenzione e recupero del bene.

La mia partecipazione alla riunione ARS della V Commissione “Cultura – Formazione – Lavoro”, per discutere tra l’altro le criticità del “Ponte dell’Ammiraglio”, bene dell’UNESCO di cui mi sono ampiamente occupato nell’ambito della mia attività consiliare.

Presentato inoltre in Consiglio Comunale l’ODG, firmato da tutti i Consiglieri, proposto da me e dai colleghi della VI Commissione, sulla modifica di regolamento Comunale per l’impiego dell’imposta, al fine di destinare il 20% dell’incassato per la manutenzione, fruizione e recupero di beni ambientali locali, quali aree del Fiume Oreto, Monte Pellegrino, grotte dell’Addaura e giardini storici della città.

 Area scuola sport e spazi aggregativi

Numerosi sono i sopralluoghi e visite in diverse scuole della città, dove ho filmato e denunciato lo stato di degrado ambientale dell’area circostante e le disfunzioni soprattutto nelle scuole dell’infanzia, in cui sono costretti a stare bambini così piccoli.

Ho girato anche video – denunce sul degrado attorno a centri sportivi, richiamando al senso civico dei cittadini affinché garantiscano la tutela degli spazi aggregativi per i bambini.

Ho girato un video denuncia sui rifiuti attorno a un centro sportivo, richiamando al senso civico dei cittadini affinché garantiscano la tutela degli spazi aggregativi per i bambini.

Area sociale e tutela fasce più svantaggiate

Sono andato a verificare personalmente la sistemazione temporanea a favore di una famiglia rimasta senza casa, che viveva da mesi in una tenda. Si tratta di una villetta dignitosa messa a disposizione dalla Protezione Civile, grazie anche alle dovute segnalazioni di cui mi sono occupato personalmente. Prossimo obiettivo è l’affitto di un alloggio a settembre.

Ho chiesto e ottenuto un tavolo tecnico con l’assessore e alcuni residenti di Via Felice Emma, nell’ottica di non fomentare la guerra tra i poveri, ma di responsabilizzare questa amministrazione comunale rispetto ad una programmazione territoriale di assegnazione delle case, con il mio supporto e mediazione, grazie al quale si è avviato un percorso per trovare una soluzione condivisa del problema.

Mi sono fatto promotore di un incontro tra l’Assessore Mattina e la LILT (Lega Italiana Lotta Tumori), con l’obiettivo di favorire un servizio di prevenzione gratuita ai cittadini più disagiati.

Area Sviluppo Economico

Nell’ambito delle attività della sesta commissione della quale faccio parte, e che si occupa anche di attività produttive, abbiamo incontrato alcuni esponenti della Confcommercio per discutere il regolamento di botteghe e mercati storici, considerato che questa Amministrazione Comunale non ha mai provveduto ad oggi, la regolamentazione di queste attività, nonostante la loro importanza storica. La proposta elaborata è di un regolamento che permetterà di valorizzare e di rilanciare soprattutto questi importanti mercati e botteghe della nostra tradizione.

Ho chiesto la costituzione di un tavolo tecnico integrato con i commercianti e i residenti per risolvere i problemi del centro storico, e proposto la sottoscrizione ai consiglieri comunali come argomento all’odg.

Area tutela animali

Come componente della VI Commissione, ho ulteriormente ribadito all’amministrazione comunale la necessità di intervenire sulla questione delle carrozze usate per il servizio turistico a trazione animale, che purtroppo circolano in città senza che il regolamento comunale preveda alcune importanti norme per il benessere animale.

Ho fatto diversi sopralluoghi al canile municipale ho richiesto più volte con urgenza al Sindaco, all’Assessore Marino, al Comandante della Polizia Municipale, al Direttore del Dipartimento Veterinario dell’ASL 6 di Palermo, al Responsabile del Canile a agli altri uffici competenti, interventi urgenti di manutenzione, messa in sicurezza, funzionamento e potenziamento di quanto necessario per il benessere e la tutela dei cani e per la tutela del personale dipendente e volontario che si occupa della gestione del canile.

Un accesso ispettivo al Canile Municipale

Insieme a rappresentati delle associazioni animaliste di Palermo e ad altri politici sono andato a ispezionare la struttura dell’ex mattatoio, da anni adibita a canile municipale, nell’attesa che siano completati i lavori del canile sanitario di Via Tiro a Segno. Tante sono le criticità che ho denunciato, sia per gli aspetti strutturali che igienico-sanitari, tra i quali il sovraffollamento del canile che ospita circa 300 cani tra cuccioli e adulti abbandonati sul territorio, l’assenza di aree idonee allo sgambamento dei cani, rinchiusi in ambienti stretti, angusti, al limite della vivibilità, presenza di condotte fognarie mal funzionanti, assenza di illuminazione e di elettricità, ecc.

Ho chiesto, al sindaco Leoluca Orlando, al Comandante della Polizia Municipale e all’ Asp di Palermo, insieme al collega Ficarra, di provvedere, con misure urgenti, a controlli specifici durante la festa islamica, dal 21 al 25 agosto, a tutela degli animali, che vengono sacrificati con atroci sofferenze.

Nell’ambito delle iniziative della VI Commissione ho avuto un incontro insieme ai colleghi, con il Vicesindaco e i dirigenti del Settore competente in merito al trasporto a trazione animale, finalizzato alla sicurezza dei cittadini e a tutela dei cavalli utilizzati per trasportare in carrozzella i turisti.

Come Lega abbiamo proposto delle modifiche al Regolamento per una maggior tutela del benessere degli animali.

Come Responsabile Enti Locali per il progetto politico “Lega Salvini Premier” – Sicilia oltre 120 impegni in sei mesi:

Ogni settimana ci siamo spostati per incontrare i cittadini e attivisti non solo nelle piazze palermitane, ma anche in altri luoghi pubblici messi a disposizione per assemblee, le riunioni programmate nei diversi territori siciliani.

Inoltre siamo andati a conoscere le persone nelle piazze, con gazebi e materiale informativo, dove ognuno di voi può diventare protagonista attivo del cambiamento.

Abbiamo organizzato assemblee, inaugurato circoli o visitato quelli esistenti, tra cui Bagheria, Monreale, Misilmeri, Baucina, Roccamena, Gela e Marsala, Partinico, Corleone, Agrigento, Balestrate, Monreale, Altavilla, Chiusa Sclafani, Bisacquino, Cefalù, Casteldaccia, Sciacca, Mazzara del Vallo, Vicari e Cammarata, Ribera. Queste ultime realtà sono state visitate a novembre insieme al sottosegretario del Ministero dell’Interno Stefano Candiani, per verificare i danni causati dall’alluvione al fine di ottenere aiuti al più presto.

Tra gli interventi da evidenziare, quello sui reflui di Terrasini, Cinisi e dell’aeroporto Falcone-Borsellino all’impianto consortile di depurazione di Carini, che già soffre di criticità, va trovata una soluzione sui territori e nel rispetto dell’ambiente.

A Marsala ho lanciato, durante una conferenza stampa, il progetto della lega per la “rinascita dell’aeroporto Vincenzo Florio, con l’avvio di un tavolo operativo con autorevoli esponenti del mondo produttivo e turistico regionale, con membri del governo nazionale ed amministratori locali per riprogettare un piano manageriale vincente che faccia tornare lo scalo di Birgi al suo antico splendore.

Infine a fine gennaio ho presentato al teatro Al Massimo, affiancato dal collega Elio Ficarra, la raccolta firme per le dimissioni del Sindaco Orlando: ”Degrado, disservizi, abbandono, sporcizia.” Sono i punti cardine della nostra petizione popolare del buon senso per Palermo – I cittadini palermitani potranno firmare la richiesta di dimissioni del sindaco in gazebo che saranno aperti domenica dalle 9 alle 13 in piazza Alcide De Gasperi, corso Vittorio Emenuele all’angolo con via Roma, piazza Sant’Antonio, via Maqueda ad angolo con via Napoli, via Lincoln ad angolo con via Nicolò Cervello, piazza Matteo Boiardo, via Libertà ad angolo con piazza Castelnuovo, via Magliocco (via Ruggero Settimo), piazza Santa Cristina a Borgo Nuovo, piazza Marina a Sferracavallo. Sempre domenica, a Bagheria gazebo dalle 9 alle 20 in corso Umberto; a Belmonte Mezzagno dalle 10 alle 13 in piazza Garibaldi; a Cefalù dalle 9 alle 21 in piazza Garibaldi. A Monreale, invece, il gazebo sarà aperto sabato 9 febbraio dalle 16 alle 20 in piazzetta Vaglica.

Tags
Mostra di più

Articoli correlati

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: