M5S

Processo “firme false”

Oggi il processo è entrato nel suo cuore, nella sua fase dibattimentale. 14 gli imputati tra i quali gli ex parlamentari Nazionali a 5 Stelle come Riccardo Nuti, Giulia Di Vita, e Claudia Mannino. Sul banco degli imputati anche gli ex deputati regionali Giorgio Ciaccio e Claudia La Rocca, oltre ad altri attivisti dei tempi. Da un lato nel Movimento 5 Stelle chi sbaglia paga e tutti gli imputati, fino a quando non si dichiarerà la loro eventuale innocenza o colpevolezza, non fanno più parte del MoVimento 5 stelle e se vogliono continuare a collaborare lo possono fare come privati cittadini.
Dall’altro un plauso ai miei colleghi della Digos, con in testa il vice dirigente Giovanni Pampillonia, che ha seguito in maniera molto attenta e con grande energia tutta la fase investigativa legata a questa vicenda. Pampillonia era stato ingiustamente accusato dalle iene di non avere fatto bene il suo dovere. Ma da bravo e vero poliziotto ha dimostrato Nei fatti e con la sua professionalità che le dicerie contro i poliziotti sono facili a montarsi ma altrettanto facili ad essere smontate.
Attendiamo che la giustizia faccia il suo corso e vengano chiariti completamente i termini della vicenda

Tags
Mostra di più

Articoli correlati

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: