Cultura e società

Contro le violenze e le ipocrisie

Ieri era il giorno della Memoria, oggi insieme ai 6 milioni di ebrei uccisi dai nazisti, ricordiamo pure tutte le altre vittime di genocidio della storia del genere umano: i 30 e passa milioni di cinesi uccisi da Mao; 2 milioni di Cristiani armeni uccisi dai turchi e altrettanti Cambogiani uccisi dai Khmer Rossi di Pol Pot; i 2 o 3 milioni di Ucraini uccisi dagli stalinisti (Holomodor); i quasi 7 milioni di Congolesi uccisi dai Belgi nel periodo coloniale; i Nativi d’america sterminati dagli Americani; gli Italiani infoibati dai comunisti di Tito; i Tutsi sterminati in Ruanda; i Duosiciliani massacrati dai Savoia. E i tantissimi altri che mi scuso di non citare, non per minore importanza, ma per necessità di sintesi. Questi massacri confermano che l’uomo è il più violento e sanguinario tra gli animali sulla terra; è che la cosiddetta Comunità internazionale (dall’ONU, alla NATO ai paesi Arabi) si è quasi sempre fatta i cavoli suoi durante i massacri, salvo poi strapparsi le vesti nel ricordare gli sterminati!
È nostro compito difendere la democrazia, di cui non esiste un modello perfetto, ma che è il migliore dei governi possibile!!!!

Tags
Mostra di più

Articoli correlati

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: