ApprofondimentiPalermo

Il comune di Palermo deve 30 milioni di euro alla Polizia Municipale

Infatti in base alla legge regionale 17 del 1990 c’è un fondo di efficienza servizi che serve per il miglioramento dei servizi della Polizia Municipale. Che il comune fosse indietro con i pagamenti lo aveva già denunciato in un suo intervento al consiglio comunale e con una interrogazione consiliare, presentata oltre un mese fa, il nostro portavoce Igor Gelarda, interrogazione per la quale Attendiamo ancora risposta. Ma durante un incontro avuto in sesta commissione consiliare con Nicolò Scaglione segretario del sindacato csa, abbiamo appreso anche un’altra cosa molto grave. Scaglione ha presentato in commissione due documenti nei quali il vicesindaco di allora, Arcuri e il ragioniere generale hanno dichiarato che per il 2015 e per il 2016 Il comune ha sostenuto o aveva comunque destinato spese per il piano di miglioramento servizi della Polizia Municipale per un totale di circa 4 milioni e mezzo di euro. Durante la commissione Scaglione ci ha confermato che la Polizia Municipale non ha preso una lira per quanto riguarda questi fondi e questo mal si coniuga con quanto dichiarato Dagli uffici del comune alla regione. La VI commissione ha stabilito di convocare urgentemente il ragioniere generale, i funzionari degli uffici e l’ex vicesindaco Arcuri per questa vicenda che deve essere approfondita in maniera urgente. È chiaro che il MoVimento 5 Stelle ci vuole vedere chiaro non si fermerà davanti a nulla per capire che fine hanno fatto questi fondi e quando gli uomini della Polizia Municipale potranno avere i restanti soldi dovuti. Non è solo un problema economico, ma anche quello di rivalutare e far funzionare meglio tutto il sistema della polizia municipale. Che serve anche a garantire la sicurezza non solo quella stradale, nella nostra città.

Tags
Mostra di più

Articoli correlati

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: