Tutela Animali

Servizi sospesi al canile municipale di Palermo

A causa di un’agitazione sindacale degli operatori della Reset, da ieri 1 novembre sono sospesi gli straordinari e i servizi essenziali come la movimentazione dei cani e la reperibilità. La situazione è tale per cui terminato il turno mattutino degli operatori del canile, agli animali non vengono somministrate le cure mediche necessarie, oltre che la pulizia degli spazi di ricovero, e non viene effettuato il servizio in esterno di prelievo dei cani incidentati. Alcuni cittadini si sono così ritrovati a dover soccorrere al porto un cane incidentato con microchip del comune, dopo il diniego di intervento da parte del canile. È comprensibile che le vertenze possano portare disagi, ma non è accettabile che l’amministrazione, essendone a conoscenza da almeno due settimane, non sia intervenuta a trovare delle soluzioni momentanee per evitare un disservizio di tale entità, che colpisce come al solito i soggetti più deboli: gli animali.
Il Capo Area dott. Marchese, rintracciato da me al telefono stamattina, mi ha garantito di aver attivato tutte le procedure per fare riprendere l’assistenza agli animali e ha dato disposizione per informare l’autorità giudiziaria di ciò che sta accadendo indivuduare eventuali responsabilità penali. Noi siamo qui ad osservare quello che succede e se nelle prossime ore non si sblocca la situazione, anche noi ci rivolgeremo all’autorità giudiziaria e conoscere di chi sono le vere responsabilità. Continua la cattiva gestione del canile municipale, come vi ho documentato anche nei giorni scorsi, Grazie anche all’intervento del nostro portavoce Nazionale Paolo Bernini.

Tags
Mostra di più

Articoli correlati

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: